Migliorare l'italiano scoprendo i segreti di 1 tra i migliori poliglotti al mondo - Luca Lampariello

Oggi ho qualcosa di davvero speciale!

LUCA LOGO

Ho intervistato per voi il mio caro amico Luca Lampariello, secondo me uno tra i migliori poliglotti al mondo.

Per POLIGLOTTI intendo semplicemente tutte quelle persone che hanno acquisito, attraverso anni di apprendimento, la capacità di comunicare in più lingue.

Il sito di Luca, ormai molto conosciuto è: THE POLYGLOT DREAM

Luca può comunicare ad un livello molto alto in 10 lingue e credo che in questo momento il numero stia aumentando.

In ogni caso, ci sono molti motivi per cui ammiro Luca e ci tenevo ad elencarveli prima di passare alla sua intervista:

1 - LA SUA FILOSOFIA RIGUARDO ALLE LINGUE

Nel suo sito egli afferma: I LIVE THROUGH LANGUAGES, I DON'T LIVE TO STUDY THEM.

Adoro questa filosofia e questo modo di vedere le cose. Proprio per questo motivo mi vien da ridere quando qualcuno mi dice: "Quindi sei un poliglotta!!!!"

Quando ho iniziato ad imparare più lingue non sapevo nemmeno cos'era un poliglotta. Se qualcuno mi avesse detto che "POLIGLOTTA" era la marca di un'acqua frizzante, ci avrei probabilmente creduto.

Ho iniziato ad imparare nuove lingue per la possibilità di parlare con nuove persone e lo stesso penso valga per Luca.

Egli ha incorporato l'uso di più lingue nel suo stile di vita e credo che questo sia il modo migliore per mantenere tante lingue.

10462761_10204405341002159_4394901538985065616_n

2 - IL SUO CARATTERE

Ho avuto l'occasione di conoscerlo di persona e mi ha sorpreso con la sua semplicità. Non si vanta ed è molto gentile e amichevole. L'ho trovato una persona super piacevole con cui voglio mantenere contatto negli anni a venire. In sostanza una persona DAVVERO IN GAMBA.

Vi ho spiegato in passato cosa significa ESSERE IN GAMBA, quindi potete capire quello che voglio dire. =)

3 - LA SUA CONSISTENZA

Questa è una caratteristica che cerco in tutte le persone. Senza consistenza non si può raggiungere nulla. Il mio caro amico Luchino ha dimostrato di avere negli anni una CONSISTENZA ammirevole nel portare avanti i suoi obiettivi, sia nelle lingue che nella vita.

Nelle lingue in particolare CONSISTENZA = SUCCESSO

4 - LA SUA DISPONIBILITÀ NELL'AIUTARE

Per questo gli sarò sempre grato. Mi ricordo nel Gennaio 2013 quando ancora mi seguiva poca gente, quasi nessuno direi, Luca condivise uno dei miei video sulla sua pagina e mi diede una forte spinta iniziale. Sia a livello di motivazione che di fiducia in me stesso.

Si dimostrò sin dall'inizio molto disponibile e lo ringrazio di cuore ancora oggi per quel gesto, che può sembrare piccolo, ma per un ragazzo di 16-17 anni che sta cercando di creare qualcosa, significa moltissimo.

In conclusione, auguro a Luca successi ancora più grandi in futuro per la sua vita e nell'apprendimento di lingue.  Dicono che il successo non sia quasi mai un caso e per quanto riguarda Luca, questa regola viene pienamente confermata. Ti ringrazio per essere una enorme fonte d'ispirazione e motivazione.

Vorrei anche ringraziare il mio caro amico Manuel Bundone per avermi aiutato nella trascrizione dell'intervista! Lo apprezzo molto!

PASSIAMO ORA ALL'INTERVISTA CHE LUCA HA GENTILMENTE REGISTRATO PER VOI:

Buonasera caro Alberto.

Per rispondere alle tue domande, farò insomma, risponderò passo dopo passo.

  • Come ti sei appassionato all’apprendimento delle lingue straniere?

Ricordo che quando stavo a scuola, alle medie, prima e seconda media, mi ero accorto che, ogni volta che c’era la classe di francese ero contento, poi c’era la classe di inglese , e mi sono accorto che anche se non ero particolarmente bravo, avevo questa passione per le lingue straniere; cioè era già dentro di me.

Poi ho scoperto in un viaggio in Irlanda è scoppiata questa passione perchè mi ricordo che quando avevo 15 anni, abbiamo fatto il primo viaggio scolastico, che tutti gli italiani fanno prima o poi per imparare l’inglese, mi ricordo che dopo un po' di settimane l’entusiasmo che c’era perché tutti mi scambiavano per americano, pensavano che fossi americano,  e lì mi sono accorto di quanto mi piacessero le lingue.

Poi avevo anche parlato  con dei francesi in quella vacanza e da quella vacanza in poi ho capito che le lingue non erano semplicemente un hobby, ma erano una vera e propria passione.

Quindi, diciamo che,  mi sono appassionato soprattutto quando stavo a scuola, ma poi quando è uscito questo famoso corso DeAgostini di cui parlo sempre, ho veramente capito e ho cominciato a imparare il tedesco con questo corso da autodidatta, ho capito che appunto le lingue erano una passione incredibile e poi da lì in poi ho cominciato ad imparare una lingua dopo l’altra, fino ad arrivare ad adesso.

  • Consiglio più importante che daresti a chi desidera imparare l’italiano?

Questo è interessante.

Ce ne sono vari di consigli. Prima di tutto: di fare un bel viaggio in Italia, e di capire l’entità della bellezza del nostro paese e del nostro popolo.

Sembrerà scontato, ma se uno fa un viaggio in Italia, si rende conto non solo della bellezza straordinaria dell’Italia e della possibilità eventuale di viverci un giorno, ma soprattutto il calore degli italiani.

Gli Italiani sono un popolo un po' strano, nel senso che se uno non li conosce sembrano chiusi, in realtà forse in un certo modo sono un po' chiusi, non parlano neanche tante lingue.

Però se li si conosce, parlare l’ italiano è una maniera per entrare a far parte di una società, e se da straniero si entra a far parte della società italiana, non solo è incredibile il rapporto che si ha, che si può avere con gli italiani come popolo, ma anche con la cultura italiana che è, sembra scontato dirlo, ma è una delle culture più vaste e più affascinanti che esistano.

  • Condivideresti con noi la lezione più importante che hai imparato fino a questo punto nella tua vita?

La lezione più importante che ho imparato dalla vita è che innanzitutto tutto è relativo e che forse, è un principio socratico, che più si impara e più ci si accorge che non si sa assolutamente niente, ma uno può esser felice anche con quel poco che sa.

N.B. SOCRATICO = Dal filosofo Socrate

Diciamo che la lezione più importante per me è di esser semplici, più si va avanti e più si capisce che il mondo è complicato e che il perfezionismo non serve a niente e che vivere una vita semplice è di fondamentale importanza.

Come diceva Marco Aurelio, è tutto dentro il tuo modo di pensare; la felicità è una chimera se uno pensa che sia una chimera, in realtà è molto semplice, esser una persona felice significa semplicemente cambiare il proprio modo di pensare: se uno ha pensieri positivi invece di pensieri negativi, tutto risulta completamente diverso.

N.B. CHIMERA = desiderio irrealizzabile, illusione

  • Ci sono alcuni tuoi video o articoli in italiano che consigli di leggere o ascoltare?

Si, ce n’è uno in particolare che ha anche a vedere che col punto precedente, che è  quello sul fare gli errori; nel senso che, molte persone hanno paura di commettere errori.

Sono terrorizzate da questa possibilità e quindi molto spesso neanche parlano, mentre gli errori, SE SI SA COME affrontarli è invece una delle cose che ti possono aiutare di più per apprendere ed imparare.

Soprattutto se uno non ha paura di fare errori e si butta, più sbaglia , più si sbaglia e più si impara.

Albertino, ti saluto.

Ringrazio ancora una volta Luca per aver risposto a queste domande e spero che vi  sia piaciuta! Ascoltatela numerose volte, Luca ha un accento diverso dal mio ed è molto utile specialmente in Italia dove ci sono molti dialetti e accenti.

Come sapete amo imparare cose nuove e so che tra di voi ci sono persone da tutto il mondo!

LA MIA DOMANDA È: QUAL È LA LEZIONE PIÙ IMPORTANTE CHE HAI  IMPARATO NELLA TUA VITA?

Leggerò tutte le risposte, sono molto interessato! =)

Abbraccione,

Alberto

UPDATE: Nel 2015 ho creato un corso davvero davvero speciale per aiutarvi ad imparare l’italiano, lo trovate qui:

PACCO MOTIVAZIONALE